Banner
Abstract
Dai videogame all’exergaming
pubblicato nel Luglio - Agosto 2018 nella rivista Il Fisioterapista - fascicolo n.4
di David Tacconi, Valentina D'Angeli

Il termine exergames nasce dalla fusione delle parole exercising e gaming e descrive quella tecnologia che combina aspetti videoludici ad aspetti prettamente motori. A partire dagli anni Ottanta questo concetto ha iniziato ad attrarre l’attenzione di ricercatori come pratica per aiutare i giovani e meno giovani a muoversi di più, sfruttando l’aspetto motivante e coinvolgente che i videogiochi hanno portato in modo sempre crescente nella vita delle persone. Di recente sono stati introdotti molti dispositivi medici da utilizzare in ambito riabilitativo basati sul principio degli exergames e che utilizzano sensori di tipo ottico o indossabili: in questi prodotti l’aspetto di coinvolgimento e di motivazione del paziente, accanto a precise competenze riabilitative, ha iniziato a portare risultati estremamente positivi. In questo articolo si ripercorre la storia recente degli exergames per poi analizzarne il loro utilizzo proprio in ambito riabilitativo.