Banner
Home prossimo numero
Tendinopatia achillea

Argomento principale di questo numero è la tendinopatia achillea, la più diffusa patologia da sovraccarico riportata tra individui in attività, caratterizzata da dolore legato all’attività, gonfiore e incapacità di caricare. Nella Guide verranno analizzati il ragionamento clinico che conduce alla presa di decisione riguardo alla terapia, la corretta modalità di conduzione dell’intervista, i test clinici, il trattamento con terapia manuale e l’esercizio terapeutico in un’ottica di best practice. Accanto a questi, prosegue l’analisi degli strumenti utili al professionista sanitario per rapportarsi correttamente al mondo delle conoscenze evidence based (EB talks e Biomedical statistic and clinical epidemiology).

 
Riabilitazione del dolore di spalla - Una revisione

Il dolore alla spalla è una condizione caratterizzata dal coinvolgimento di varie strutture - articolazioni, tendini e muscoli. La manifestazione del dolore può avere causa diretta o secondaria a traumi, movimenti ripetitivi o danni neurologici e la sintomatologia dolorosa provoca spesso limiti di attività e può evolversi verso una condizione cronica. Nell’articolo viene presentato uno studio condotto al fine di trovare le migliori evidenze nel trattamento riabilitativo in pazienti affetti da dolore alla spalla, considerando come outcome sia la disabilità sia la qualità della vita. Gli interventi comprendono terapia manuale, esercizi terapeutici, fisioterapia strumentale e trattamento farmacologico.

 
A Guide To Physical Therapist Practice - Artrosi trapeziometacarpale

Argomento principale di questo numero è il trattamento dell’artrosi trapeziometacarpale, un'alterazione degenerativa cronica molto frequente che colpisce la mano. La gestione prevede in primis un trattamento conservativo - modifica delle attività, riposo, assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei ed esercizi di rinforzo con un approccio multimodale che include diverse modalità di intervento. Nella Guide verranno analizzati la corretta modalità di conduzione dell’intervista, il ragionamento clinico che conduce alla presa di decisione riguardo alla terapia, i test clinici gold standard, il trattamento con terapia manuale e con l’esercizio terapeutico.
Accanto a questi, prosegue nella Guide l’analisi degli strumenti utili al professionista sanitario per rapportarsi correttamente al mondo delle conoscenze evidence based (EB talks e Biomedical statistic & clinical epidemiology).

 
Focus on – Nerve entrapment

Nell’ambito della groin pain syndrome, il cosiddetto nerve entrapment è una condizione derivante da due diversi quadri clinici: persistente compressione della struttura nervosa o nervo intrinsecamente danneggiato - compressione versus danno. È necessario, quindi, porre una diagnosi differenziale, non sempre agevole dato che queste condizioni possono ovviamente coesistere. In entrambi i casi il nerve entrapment rappresenta una delle fonti principali di dolore inguinale cronico. Nell’articolo viene proposta un’attenta analisi al fine di stabilire se la natura del quadro algico lamentato dal paziente sia di natura nocicettiva oppure neuropatica e di conseguenza agire a livello clinico.

 
Riabilitazione precoce del bambino politraumatizzato in terapia intensiva: efficacia di un protocollo di valutazione standardizzato

Nei Paesi occidentali i traumi rappresentano una delle principali cause di morbilità e di mortalità dell’età pediatrica. La presa in carico riabilitativa del bambino politraumatizzato risulta essere particolarmente complessa per le caratteristiche peculiari del paziente in età dello sviluppo, per l’eterogeneità della patologia traumatica, per le componenti fisiche, relazionali, psicologiche e affettive che si instaurano in terapia intensiva. La precocità dell’intervento riabilitativo in terapia intensiva pediatrica risulta essere di fondamentale per promuovere la condizione di salute del bambino, facilitare i processi spontanei di recupero lesionale al fine di garantire un migliore outcome e prevenire le complicanze della prolungata degenza. Viene proposto un protocollo di valutazione riabilitativo multidimensionale e interprofessionale.

 
Altri articoli...