Banner
Home prossimo numero
Tendinopatia achillea

Argomento principale di questo numero è la tendinopatia achillea, la più diffusa patologia da sovraccarico riportata tra individui in attività, caratterizzata da dolore legato all’attività, gonfiore e incapacità di caricare. Nella Guide verranno analizzati il ragionamento clinico che conduce alla presa di decisione riguardo alla terapia, la corretta modalità di conduzione dell’intervista, i test clinici, il trattamento con terapia manuale e l’esercizio terapeutico in un’ottica di best practice. Accanto a questi, prosegue l’analisi degli strumenti utili al professionista sanitario per rapportarsi correttamente al mondo delle conoscenze evidence based (EB talks e Biomedical statistic and clinical epidemiology).

 
Riabilitazione cardiologica ambulatoriale

La riabilitazione cardiologica in ambito ambulatoriale richiede una grande sinergia multidisciplinare delle diverse figure professionali coinvolte nel programma: il modello proposto è quello del Dipartimento Cardiovascolare di Trieste, oggetto di una continua revisione critica della qualità dell’intervento terapeutico attraverso il confronto costruttivo di competenze ed esperienze sviluppate nel tempo.

 
ORTHO – Esoscheletri

Un esoscheletro è un dispositivo elettromedicale utilizzato per la deambulazione di persone che hanno deficit motori agli arti inferiori. L’utilizzo del robot può facilitare, tramite un esercizio specifico, il recupero del cammino in fase post-acuta nelle persone con lesione del sistema nervoso centrale e conseguente limitazione funzionale agli arti inferiori. Cosa si può fare nel caso di lesione del midollo spinale, malattia neurologica associata non solo a complicazioni mediche, ma anche a una significativa perdita di mobilità e partecipazione?

 
A Guide to Physical therapist practice – Lussazione laterale di rotula: primo episodio

Il primo episodio traumatico di lussazione di rotula è piuttosto comune nei soggetti giovani ed è associato a un alto tasso di ricorrenti episodi di instabilità di rotula, sintomi di instabilità ed eventualmente ad artrosi patello-femorale. La diagnosi di lussazione di rotula tipicamente viene posta in Pronto soccorso e l’intervento fisioterapico è successivo: in questo numero sono analizzati la corretta modalità di conduzione dell’intervista, il ragionamento clinico che conduce alla presa di decisione riguardo alla terapia, eventuali test clinici, il trattamento con terapia manuale e con l’esercizio terapeutico. Accanto a questi, l’analisi degli strumenti utili al professionista sanitario per rapportarsi correttamente al mondo delle conoscenze evidence based (EB talks e Biomedical statistic & clinical epidemiology) anche attraverso Internet (Physiotherapy & Rehabilitation on web).

 
Questioni del mestiere – Studio professionale: delimitazione delle competenze del fisioterapista e necessità della presenza di un medico fisiatra

Una spinosissima questione. Le competenze professionali del fisioterapista sono state recentemente – e nuovamente – portate sotto la lente di osservazione di un giudice di ultima istanza dell’ordinamento italiano: il Consiglio di Stato. È balzata, infatti, agli onori delle cronache la sentenza del supremo organo di giustizia amministrativa dell’11 dicembre 2017, n. 5840: Secondo il Consiglio di Stato, la normativa della Regione Sardegna, che consentiva agli studi di fisioterapia di erogare – senza la presenza di un medico – le medesime prestazioni diagnostiche e terapeutiche che vengono erogate anche dagli studi di medicina per i quali invece è obbligatoria la presenza del medico – era in contrasto con la normativa nazionale sopra delineata.
Nell’articolo l’analisi e le riflessioni dell’avvocato Scaglia in merito a questa decisione, ampiamente plaudita e contestata, rilanciata su svariati portali di informazione.

 
Altri articoli...